......................................................Immagine

TOTO MISTER 2017/18

Notizie e discussione sul calciomercato del Pisa
Avatar utente
OspiteOspitoso
Messaggi: 4180

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1441 » martedì 12 settembre 2017, 18:36

Odino ha scritto:Il maiale si sogna le ghiande



Satollo ?!
"... ho compiuto una scelta da professionista, e professionalmente non ho rilevato i presupposti per andare avanti”
(Gennaro Scognamiglio)

Avatar utente
OspiteOspitoso
Messaggi: 4180

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1442 » martedì 12 settembre 2017, 18:37

Immagine
"... ho compiuto una scelta da professionista, e professionalmente non ho rilevato i presupposti per andare avanti”
(Gennaro Scognamiglio)

Avatar utente
oldass
Messaggi: 1799

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1443 » martedì 12 settembre 2017, 18:45

...io, dopo l'intervento di oggi, voto Quarella...

Avatar utente
SATOLLO
Messaggi: 11016

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1444 » venerdì 15 settembre 2017, 10:07

rampa di lancio pronta

Immagine
caato 0
C'è anche la topa

Avatar utente
Repubblicadpisa
Messaggi: 5585

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1445 » venerdì 15 settembre 2017, 12:36

ma è un saluto romano ?
https://www.youtube.com/watch?v=lif0vZTwxFU&t=113s da 1:14
"stavate in mezzo alla xxxxx.. "
https://www.youtube.com/watch?v=_k2awOuYzv4
0:44 "amici sportivi per rivivere questi momenti c'è bisogna della vostra presenza, ABBONATOVI.

Avatar utente
Quarella
Messaggi: 8308

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1446 » venerdì 15 settembre 2017, 12:54

oldass ha scritto:...io, dopo l'intervento di oggi, voto Quarella...

ahahah
Io voto Golubovic.
Così mette fuori Mannini e manda Peralta nel gabbione.
Il calcio ha bisogno di "duri".
Qui siamo a livello del diamante, siamo alla perfezione.
"Peralta, zucchero e frustino per sbocciare"
E per caarvi sul citato petto.

Avatar utente
Odino
Messaggi: 6633

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1447 » venerdì 15 settembre 2017, 14:46

Il calcio moderno ha bisogno di gente che sa giocare prima tatticamente e poi tecnicamente.
Il Real Madrid ha iniziato a vincere di nuovo quando a centrocampo c'ha messo un bel picchiatore tattico.
La Juve con più muscoli che tecnica s'è fatta 6 scudetti e 2 finali di champions in 3 anni.
Se il pallone fosse fatto solo di stoppare un pallone Falcao (quello del calcio a 5) vincerebbe un pallone d'oro al mese. Invece l'unica volta che ha provato a giocare ad 11 l'han rimbalzato dopo 2 settimane.
Che è poi quel che dovrebbe succedere agli incapaci tattico-fisici alla Peralta (che infatti bella carrierina sta mettendo su, altro che gabbionate, è un anno e mezzo che sarebbe da pigliallo a puntate alla fine di ogni singola partita). Laddove quel duro di Golubovic è a giocare titolare in una delle squadre più ambiziose della B. Ma tanto, per chi non sa cosa guardare nei calciatori, resta e resterà sempre un impedito.

Avatar utente
Marsan 2.0
Messaggi: 7072

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1448 » venerdì 15 settembre 2017, 16:02

ci sarà pure un trade-off tra tecnica e fisico/capacità tattica che non vada tutto a discapito della tecnica?

Avatar utente
Quarella
Messaggi: 8308

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1449 » venerdì 15 settembre 2017, 16:58

Marsan 2.0 ha scritto:ci sarà pure un trade-off tra tecnica e fisico/capacità tattica che non vada tutto a discapito della tecnica?

che ti devo di'
mi manca la giusta visione del giocatore per giudicare.
Poi il Real è fatto di picchiatori tattici, lo scopro ora e lasciami il tempo di riprendermi.
Un picchiatore tattico ha sdraiato la juve strafisica l'altra sera.
E soprattutto i picchiatori tattici sono la salvezza del calcio, l'anima direi. Mai più senza mediani di mischia.
"Peralta, zucchero e frustino per sbocciare"
E per caarvi sul citato petto.

Avatar utente
Nickrivas
Messaggi: 1176

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1450 » venerdì 15 settembre 2017, 18:42

Odino ha scritto:Il calcio moderno ha bisogno di gente che sa giocare prima tatticamente e poi tecnicamente.
Il Real Madrid ha iniziato a vincere di nuovo quando a centrocampo c'ha messo un bel picchiatore tattico.
La Juve con più muscoli che tecnica s'è fatta 6 scudetti e 2 finali di champions in 3 anni.
Se il pallone fosse fatto solo di stoppare un pallone Falcao (quello del calcio a 5) vincerebbe un pallone d'oro al mese. Invece l'unica volta che ha provato a giocare ad 11 l'han rimbalzato dopo 2 settimane.
Che è poi quel che dovrebbe succedere agli incapaci tattico-fisici alla Peralta (che infatti bella carrierina sta mettendo su, altro che gabbionate, è un anno e mezzo che sarebbe da pigliallo a puntate alla fine di ogni singola partita). Laddove quel duro di Golubovic è a giocare titolare in una delle squadre più ambiziose della B. Ma tanto, per chi non sa cosa guardare nei calciatori, resta e resterà sempre un impedito.


A mio modestissimo parere, questo discorso potrebbe essere integrato con il fattore "testa" non solo l'aspetto tattico e tecnico...
Casemiro, ad esempio, farà un decimo dei palleggi di messi o cr7 eppure, concordando con te, ha dato quell'equilibrio in più al Real, permettendogli, ceteris paribus , di "ottimizzare" tutto il potenziale tecnico soprattutto, ma anche tattico.
Ma se Casemiro fosse una testa di 'azzo,(cioè non capace psicologicamente e mentalmente di giocare in certi contesti ed a certi livelli) col cazzo che avrebbe avuto quell'effetto su tale squadra...
Concludendo la testa è tanto nella carriera di un giocatore (potrei escludere da questo paradigma solo Maradona, anche se oltre al vizietto, era in possesso di una garra e di una fame che controbilanciavano la mancanza di testa)...
Balotelli e Cassano sono totem in questo...
Ma il mondo calcistico né è pieno fin dai suoi albori...
Io conosco uno (der '69) che da giovane era stato preso dal Milan insieme al Mannari...questo ha ancora due piedi "al di sopra" della media..precisione e tecnica..ma non ha MAI avuto un minimo di testa..e la sua carriera è stata ZERO, proprio ZERO...mentre Moreno Torricelli ha alzato qualche trofeo con due tronchi di legno ai piedi..
Peralta è ancora giovane, ma non troppo.., ci può lavorare, ma la cosa non è automatica...
Chi non l'ha a 20..non l'ha nemmeno a 30...
alzati PISA adesso tocca a TE!

Avatar utente
Leonida
Messaggi: 214

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1451 » venerdì 15 settembre 2017, 19:18

Nickrivas ha scritto:
Odino ha scritto:Il calcio moderno ha bisogno di gente che sa giocare prima tatticamente e poi tecnicamente.
Il Real Madrid ha iniziato a vincere di nuovo quando a centrocampo c'ha messo un bel picchiatore tattico.
La Juve con più muscoli che tecnica s'è fatta 6 scudetti e 2 finali di champions in 3 anni.
Se il pallone fosse fatto solo di stoppare un pallone Falcao (quello del calcio a 5) vincerebbe un pallone d'oro al mese. Invece l'unica volta che ha provato a giocare ad 11 l'han rimbalzato dopo 2 settimane.
Che è poi quel che dovrebbe succedere agli incapaci tattico-fisici alla Peralta (che infatti bella carrierina sta mettendo su, altro che gabbionate, è un anno e mezzo che sarebbe da pigliallo a puntate alla fine di ogni singola partita). Laddove quel duro di Golubovic è a giocare titolare in una delle squadre più ambiziose della B. Ma tanto, per chi non sa cosa guardare nei calciatori, resta e resterà sempre un impedito.


A mio modestissimo parere, questo discorso potrebbe essere integrato con il fattore "testa" non solo l'aspetto tattico e tecnico...
Casemiro, ad esempio, farà un decimo dei palleggi di messi o cr7 eppure, concordando con te, ha dato quell'equilibrio in più al Real, permettendogli, ceteris paribus , di "ottimizzare" tutto il potenziale tecnico soprattutto, ma anche tattico.
Ma se Casemiro fosse una testa di 'azzo,(cioè non capace psicologicamente e mentalmente di giocare in certi contesti ed a certi livelli) col cazzo che avrebbe avuto quell'effetto su tale squadra...
Concludendo la testa è tanto nella carriera di un giocatore (potrei escludere da questo paradigma solo Maradona, anche se oltre al vizietto, era in possesso di una garra e di una fame che controbilanciavano la mancanza di testa)...
Balotelli e Cassano sono totem in questo...
Ma il mondo calcistico né è pieno fin dai suoi albori...
Io conosco uno (der '69) che da giovane era stato preso dal Milan insieme al Mannari...questo ha ancora due piedi "al di sopra" della media..precisione e tecnica..ma non ha MAI avuto un minimo di testa..e la sua carriera è stata ZERO, proprio ZERO...mentre Moreno Torricelli ha alzato qualche trofeo con due tronchi di legno ai piedi..
Peralta è ancora giovane, ma non troppo.., ci può lavorare, ma la cosa non è automatica...
Chi non l'ha a 20..non l'ha nemmeno a 30...


Manaj docet!

Avatar utente
Odino
Messaggi: 6633

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1452 » sabato 16 settembre 2017, 0:07

Leonida ha scritto:
Nickrivas ha scritto:
Odino ha scritto:Il calcio moderno ha bisogno di gente che sa giocare prima tatticamente e poi tecnicamente.
Il Real Madrid ha iniziato a vincere di nuovo quando a centrocampo c'ha messo un bel picchiatore tattico.
La Juve con più muscoli che tecnica s'è fatta 6 scudetti e 2 finali di champions in 3 anni.
Se il pallone fosse fatto solo di stoppare un pallone Falcao (quello del calcio a 5) vincerebbe un pallone d'oro al mese. Invece l'unica volta che ha provato a giocare ad 11 l'han rimbalzato dopo 2 settimane.
Che è poi quel che dovrebbe succedere agli incapaci tattico-fisici alla Peralta (che infatti bella carrierina sta mettendo su, altro che gabbionate, è un anno e mezzo che sarebbe da pigliallo a puntate alla fine di ogni singola partita). Laddove quel duro di Golubovic è a giocare titolare in una delle squadre più ambiziose della B. Ma tanto, per chi non sa cosa guardare nei calciatori, resta e resterà sempre un impedito.


A mio modestissimo parere, questo discorso potrebbe essere integrato con il fattore "testa" non solo l'aspetto tattico e tecnico...
Casemiro, ad esempio, farà un decimo dei palleggi di messi o cr7 eppure, concordando con te, ha dato quell'equilibrio in più al Real, permettendogli, ceteris paribus , di "ottimizzare" tutto il potenziale tecnico soprattutto, ma anche tattico.
Ma se Casemiro fosse una testa di 'azzo,(cioè non capace psicologicamente e mentalmente di giocare in certi contesti ed a certi livelli) col cazzo che avrebbe avuto quell'effetto su tale squadra...
Concludendo la testa è tanto nella carriera di un giocatore (potrei escludere da questo paradigma solo Maradona, anche se oltre al vizietto, era in possesso di una garra e di una fame che controbilanciavano la mancanza di testa)...
Balotelli e Cassano sono totem in questo...
Ma il mondo calcistico né è pieno fin dai suoi albori...
Io conosco uno (der '69) che da giovane era stato preso dal Milan insieme al Mannari...questo ha ancora due piedi "al di sopra" della media..precisione e tecnica..ma non ha MAI avuto un minimo di testa..e la sua carriera è stata ZERO, proprio ZERO...mentre Moreno Torricelli ha alzato qualche trofeo con due tronchi di legno ai piedi..
Peralta è ancora giovane, ma non troppo.., ci può lavorare, ma la cosa non è automatica...
Chi non l'ha a 20..non l'ha nemmeno a 30...


Manaj docet!


Indubbiamente. Tecnica, tattica, fisico e testa son quattro aspetti paritari per un calciatore. Se uno ti manca totalmente carriera a livelli decenti è dura dura farla, puoi avere uno-due anni ma poi i nodi vengono al pettine. Di per contro, al top senza almeno 3 di questi (meglio 4, ma si va sul raro perdavvero) di ottimo livello non c'arrivi.
Ultima modifica di Odino il sabato 16 settembre 2017, 0:28, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Odino
Messaggi: 6633

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1453 » sabato 16 settembre 2017, 0:27

Quarella ha scritto:
Marsan 2.0 ha scritto:ci sarà pure un trade-off tra tecnica e fisico/capacità tattica che non vada tutto a discapito della tecnica?

che ti devo di'
mi manca la giusta visione del giocatore per giudicare.
Poi il Real è fatto di picchiatori tattici, lo scopro ora e lasciami il tempo di riprendermi.
Un picchiatore tattico ha sdraiato la juve strafisica l'altra sera.
E soprattutto i picchiatori tattici sono la salvezza del calcio, l'anima direi. Mai più senza mediani di mischia.


Quando mai io ho parlato di mancanza di tecnica come necessità? Mi sembra si voglia non capire: il calcio ha bisogno di tutte le sue varie componenti. Primaria è la tattica di squadra, all'interno della quale uno poi dosa le altre. Solo con la tecnica, così come solo col fisico o solo con la tattica, è assai difficile andare lontano (e infatti di squadre SOLO tecniche vincenti non ne sono mai esistite: lo stesso barcellona dei nani aveva un livello di perfezione tattica e di tenuta fisica sulla corsa totalmente fuori dal normale, che gli permetteva di pareggiare alcune mancanze fisiche a livello di stazza, così come le edizioni vincenti della Spagna, che aggiungevano un po' di fisico davanti. Il Napoli, che tecnicamente e tatticamente è forse pure sopra al Real, l'anno scorso c'è rimbalzato perché quell'altri eran grossi il doppio e gli han piazzato 2 angoli 2 gol. Ronaldo è un superfenomeno, anche se mi sta sul cazzo, perché c'ha un fisico da decatleta con dentro il cervello di uno nato per vincere, cui aggiunge una tecnica niente male, ma di quel livello ne nascono pochi, d'altra parte: c'avesse solo i piedi non sarebbe di quel livello li).
Di mix giusti ce ne son a bizzeffe, basta vedere che di squadre che vincono raramente ce ne sono due uguali. E infatti l'allenatori bravi si riconoscono nel creare i mix giusti. Ma se c'è arrivato pure Zidane/il Real che senza un Casemiro a dare equilibrio (o una tattica diversa) i Cristiano Ronaldo di questo mondo te li metti al culo (e al Real ci sono arrivati già tempo fa, al tempo dei "Galacticos", che se un era per Makelele eran qui ad essere ricordati come il più grande fallimento della storia del calcio)...così come senza i Cristiani Ronaldo i Casemiro te li metti allo straculo al cubo, sia ben chiaro, perché se non c'è qualcuno che crea tecnicamente il fisico e la tattica te li metti al culo, specifico perché mi pare che se no qua si continui a non capire.
Voler giudicare un Golubovic (dico lui perché tanto viene sempre tirato fori) da quante volte salta l'uomo è da idioti: è un cazzo di terzino difensivo, l'uomo può non saltarlo mai nella vita mezza volta ed essere lo stesso ottimo (a meno che non mi si voglia convincere che Tassotti faceva caa perché non partiva palla al piede stile Cafu). Ed infatti di terzini con la testa, l'attenzione tattica ed il fisico di Golubovic io, a Pisa, me ne ricordo pochi. Zoppetti, forse, e Zavagno che era ancora più forte. Fine (ma son giovane, 'sa ci voi fa).
Peralta è un non-giocatore perché ad una tecnica sufficiente per il ruolo associa un livello di testa, tattica e fisico che sono moooolto, ma mooooooolto sotto il par. E di questi la testa è il più preoccupante, perché se ogni volta che vai in campo sei impaurito come è lui da un anno e spiccioli a questa parte addio, datti alla piegatura dei calzini perché il pallone non fa per te.
Che poi qui pare che io difenda i grebani quando l'unica squadra vagamente interessante di A per me è il Napoli, che son tutti o quasi mezzeseghe. Ma, pur piacendomi, al Napoli la verità è una: te levagli Koulibaly e questi fan fatica a restare nelle prime 5. Perché senza qualcuno che ti equilibra un gioco con 1 regista, due interni offensivi, un terzino di spinta e tre punte, per tatticamente ottimo che sia, fai molta, ma molta, fatica a metterlo su.

Avatar utente
martino pisano
Messaggi: 2063

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1454 » sabato 16 settembre 2017, 8:39

In effetti l'esempio di Tassotti per me è azzeccatissimo . . . quando si parla del primo milan di Sacchi tutti parlano di Gullit, Van Basten etc., dimenticando poi che Van Basten dopo il goal a Pisa rimase fermo per quasi tutto il campionato; in realtà quel milan era fatto in gran parte di calciatori che già erano al milan e che fino ad allora non avevano mai vinto niente (Tassotti, Baresi, Virdis, Evani, etc.) e che con quella organizzazione tattica, con il pressing, etc. divennero tutti o quasi dei fenomeni . . . in quel caso mi sembra evidente che il rapporto testa, tecnica, tattica fu perfetto e l'elemento scatenante fu proprio quel sistema di gioco . . .
Non può sempre piovere (cit.)

Avatar utente
Quarella
Messaggi: 8308

Re: TOTO MISTER 2017/18

Messaggio#1455 » sabato 16 settembre 2017, 9:59

Gran Pippone di Odino.
In sintesi la risposta.
Peralta poteva essere e credo non sarà il "Perotti" della Roma , mi sa che è più avviato ad essere il Perotti di amici miei. Almeno restando qui.
Che una squadra debba essere equilibrata, de, grazie di avermelo ricordato. Il fatto che Gattuso abbia costruito il gioco partendo dalla difesa è quello che ci ha fatto andare in B, dato che poi l'attacco è piano piano cresciuto fino all'apice dei play off. Parlo di fasi.
Che tu mi parli di Golu come paradigma del calcio moderno mi fa cascare le braccia.
È grosso ma non scattante, non ha tecnica se non quella minima per il passaggino di scarico. Salta di testa molto bene e infatti potrebbe fare il centrale.
Quindi portami altri esempi e non ti intestardire sul confronto Peralta Golubovic.
Non è quello che mi interessa.
"Peralta, zucchero e frustino per sbocciare"
E per caarvi sul citato petto.

Torna a “CALCIOMERCATO”