......................................................Immagine

Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Eventi, Notizie, Offerte. Lavoro, Sociale
Avatar utente
Meo76
Messaggi: 2395

Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#1 » giovedì 19 febbraio 2015, 10:39

Ecco la fine del parcheggio più idiota di sempre. Pagherà il Comune (noi) 3 milioni di euro.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02 ... i/1429941/

Avatar utente
kiffe72
Messaggi: 1471

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#2 » giovedì 19 febbraio 2015, 11:53

eppure...il nostro sindaco si becca sempre una marea di voti!!!! ci lamentiamo sempre...ma quando si arriva al dunque votiamo sempre gli stessi!!!vuol dire che va bene così!!!!

Avatar utente
Meo76
Messaggi: 2395

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#3 » giovedì 19 febbraio 2015, 14:12

kiffe72 ha scritto:eppure...il nostro sindaco si becca sempre una marea di voti!!!! ci lamentiamo sempre...ma quando si arriva al dunque votiamo sempre gli stessi!!!vuol dire che va bene così!!!!


Il fatto è che alle ultime votazioni non c'è andato nessuno a votare. Pisa ha avuto una delle affluenze più basse d'Italia a quelle comunali.

Avatar utente
Marsan 2.0
Messaggi: 6897

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#4 » giovedì 19 febbraio 2015, 16:13

io non voto pd, tanto meno a pisa: c'è da dire che i pagliacci (ripeto: pagliacci) che caratterizzano le forze politiche del centrodestra, ecco, come dì...a lorolì non gli farei fà nemmeno un tombino

Avatar utente
kiffe72
Messaggi: 1471

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#5 » giovedì 19 febbraio 2015, 19:28

Brace ha scritto:i candidati dell'opposizione in toscana sono da sempre ancor più ridicoli di quelli candidati dalla maggioranza. il fatto di saper già da prima di perdere non invoglia certo a candidare persone più competenti, che magari ci sono anche ma che preferiscono fare il loro lavoro anzichè perdere tempo in un'avventura che sai già finirà in sconfitta.
mi ricordo diversi anni fa ero al seggio per le supplettive del collegio pisano, la sinistra candidò Modica, la destra candidò un livornese di quasi ottant'anni... della serie partecipo perchè devo ma se potevo rimanevo anche a casa.
Ecco, il problema principale è quello.

oooooooooooooooooooooohhhhhhhhhhhhhhhh il problema è proprio quello!!!!! a pisa se il pd candidasse totò riina come sindaco vincerebbe anche lui a mani basse!!!! a Livorno hanno provato a cambiare dopo tantissimi anni....noi ci si lamenta di tutto ma la x sulla scheda deve essere per forza quella del partito e non sulla persona e sulle programmazioni!!! se ci fosse uno davvero bravo col c@zzo si candiderebbe a pisa in un partito diverso dal pd!!!ovviamente ci mettono dei manichini che servono solo per fare presenza!!! poi il bello che ci si incazza anche...ciao ciao aereoporto.....ciao ciao caserme....ciao ciao università......chiesa della spina incelofanata e non si sa se partono i lavori....e agenzie turistiche che fanno pacchetti di sosta per pisa di un solo giorno per dirottare tutti su firenze.....la nostra città sta diventando un centro moribondo con sempre meno lavoro e ovviamente indotto...meta ambita solo da spacciatori e prostitute!!! poi vai a votare e vince di nuovo lo stesso sindaco senza nemmeno andare al ballottaggio!!! ovviamente ognuno vota chi gli pare ma....poi abbiamo la compiacenza di non lamentarci!!!!

Avatar utente
Vittu
Messaggi: 1963

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#6 » giovedì 19 febbraio 2015, 21:48

Sai 'osa, hanno fatto la giocata a cambià i livornesi proprio. Comunque sì, a Pisa l'alternativa non c'è, e anche 5S non è che abbia candidato questi fulmini di guerra (per non parlà di programmi, perché stendiamo un velo). C'è anche da dire che quando si candidò Tangheroni vs. Fontanelli, l'avete votato a piene mani, ir fontanelli... sicché c'è poo da lamentassi, cari miei...
PETRONI VATTENE

Avatar utente
kiffe72
Messaggi: 1471

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#7 » venerdì 20 febbraio 2015, 9:37

quello che credo sia stato importante a Livorno, è il tipo di messaggio che la città ha dato alla classe politica...ha fatto chiaramente capire che nonostante la radice ideologica chiaramente di sinistra, la gente non è disposta a votare un candidato solo perchè appartenente a quell'area politica ma di valutare ogni volta ciascun candidato per quello che ha da dire!!! così facendo dovrebbero anche rafforzare la qualità dell'opposizione che fino a quel momento era di facciata come lo è a pisa!!!
anche io come molti miei concittadini ho ideali di sinistra....ma quando vedo che l'amministrazione comunale non tutela pisa ed i pisani come dovrebbe...proverei a cambiare!!! magari anche con qualche lista civica .....

Avatar utente
Cholo
Messaggi: 1510

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#8 » venerdì 20 febbraio 2015, 9:48

Scusate l'ignoranza, ma state dicendo che ora a Livorno c'è una giunta di destra?
ADELANTE PISA

Avatar utente
clau
Messaggi: 3693

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#9 » venerdì 20 febbraio 2015, 10:02

Cholo ha scritto:Scusate l'ignoranza, ma state dicendo che ora a Livorno c'è una giunta di destra?

M5S
"No Aldo, tu un hai hapito nulla"

Avatar utente
kiffe72
Messaggi: 1471

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#10 » venerdì 20 febbraio 2015, 10:08

m5s....non per forza se uno non vota pd deve votare forza italia!!!! comunque è stato un fatto storico....non so dopo quanti anni Livorno non ha più una giunta di sinistra.....strano no???? per me è una scelta intelligente...non tanto perchè il sindaco grillino sia chissà chi!!!!! ma come messaggio che se non mi presenti un candidato valido...non lo voto ad occhi chiusi perchè di sinistra!!!....che poi detto fra noi...cosa ci sia di sinistra nel pd......boh!!!

Avatar utente
Vittu
Messaggi: 1963

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#11 » venerdì 20 febbraio 2015, 22:41

kiffe72 ha scritto:m5s....non per forza se uno non vota pd deve votare forza italia!!!! comunque è stato un fatto storico....non so dopo quanti anni Livorno non ha più una giunta di sinistra.....strano no???? per me è una scelta intelligente...non tanto perchè il sindaco grillino sia chissà chi!!!!! ma come messaggio che se non mi presenti un candidato valido...non lo voto ad occhi chiusi perchè di sinistra!!!....che poi detto fra noi...cosa ci sia di sinistra nel pd......boh!!!


Intelligentissima. Ma il problema è che se continua così, il messaggio lo avranno dato solo a sé stessi, i livornesi. Alle prossime vedrai che non lo rivotano. Hanno fatto una cazzata, e credo che la maggior parte se ne sia già resa conto: ci sono più assessori, la giunta gli costa uno spicinio di più per via dei rimborsi casa-ufficio che sono una cosa mai vista (manco i socialisti), hanno piazzato clamorosamente due dirigenti per chiamata diretta, tari e imu aumentate, taglio netto ai sussidi, senza parlà dei primi due mesi passati in vacanza senza nemmeno nominare la giunta.
Sai cosa ci fanno gli italiani col messaggio dei livornesi? Ci si puliscono ir culo. Il filippeschi, che un lello atomico, di sicuro non lo cambierei con lulì o con "no all'inceneritore/sì all'inceneritore" pizzaratti.
PETRONI VATTENE

Avatar utente
kiffe72
Messaggi: 1471

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#12 » sabato 21 febbraio 2015, 5:46

O vittu ...noi su questi argomenti un ci si capisce mai....
Non ho mai detto che il grillino sia migliore del vecchio sindaco PD!!!! Ho solamente detto che ho trovato una buona mossa quella di mettere da parte l ideologia storica, per provare a cambiare un candidato che non dava piu' fiducia...se poi son caduti dalla padella alla brace....mi dispiace per loro...ma trovo comunque nel coraggio a voler cambiare qualcosa un fatto positivo!!! Da noi pur lamentandosi ogni giorno...il sindaco viene riconfermato addirittura senza ballottaggio...O lo riteniamo nonostante tutto l unico adatto a ricoprire quella carica, o la gente vota il simbolo per partito preso!!!! Io propenderei più per la seconda.....

Avatar utente
Vittu
Messaggi: 1963

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#13 » lunedì 23 febbraio 2015, 15:48

Brace ha scritto:io penso che le giunte fontanelli-filippeschi-filippeschi bis abbiano fatto delle cose inenarrabili che nemmeno il peggior Nogarin possibile e immaginabile riuscirà ad eguagliare. Forse non sarà nemmeno tutta colpa loro, qualcosa vorranno dì anche prefetto e questore, o probabilmente il decadimento morale della società moderna, ma la politica sociale che è stata messa in atto a Pisa negli ultimi 15 anni è vergogna anche riepilogarla. Del resto basta attraversare la città da cima a fondo per rendersene conto.


E infatti ne discutevo col politologo l'altro giorno. A un certo punto la destra uno presentabile l'ha pure schierato. Ma gli è stato preferito fontanelli. Il che dice tutto.
PETRONI VATTENE

Avatar utente
Marsan 2.0
Messaggi: 6897

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#14 » martedì 24 febbraio 2015, 11:22

sì, ecco, c'è da dire un paio di cose, però: non è che una "brava persona", nella vita, debba per forza essere un "bravo politico". Questa è l'equazione grillina, che infatti ha portato in parlamento un mucchio di brave persone che di politica, ahinoi, non ci capiscono una sega nulla (anche perché son talmente irregimentati dal vertice che le poche doti che hanno non possono neppure esprimerle). In secondo luogo, e mi ricollego al discorso che si faceva sabato andando verso Pontedera: il compianto professor Tangheroni fu sicuramente un uomo di grandissimo spessore umano e intellettuale. Vorrei tuttavia ricordare a Vittu, forse all'epoca ancora un po' giovinotto, come lo schierarsi nelle liste di Forza Italia, appoggiato dai post fascisti di AN e dai democlericali, fosse all'epoca (e per me ancora oggi) motivo di enorme diffidenza politica, hai voglia di dì.
Se c'è una cosa che detesto sono le approssimazione, della serie "i politici son tutti uguali, rubano tutti", perché questo genere di affermazione - oltre a essere qualunquista - genera una cultura dell'a-politica, ancora prima che della fin troppo abusata anti-politica. Così come detesto le equazioni per cui "lui è del mio partito? lo voto a prescindere", che rappresenta una mistificazione del pensiero gramsciano. Tuttavia le scelte individuali pesano e hanno delle conseguenze (dovrebbero, in teoria): se negli anni Novanta eri schierato con Berlusconi, anche se eri la persona migliore sulla terra, per me eri politicamente una testa di cazzo, visto che appoggiavi la costruzione di un mostro democratico, fiancheggiato da una destra anti-costituzionale.

Avatar utente
Vittu
Messaggi: 1963

Re: Piazza Vittorio Emanuele, dobbiamo pagare noi 3 milioni

Messaggio#15 » martedì 24 febbraio 2015, 15:26

Marsan 2.0 ha scritto:sì, ecco, c'è da dire un paio di cose, però: non è che una "brava persona", nella vita, debba per forza essere un "bravo politico". Questa è l'equazione grillina, che infatti ha portato in parlamento un mucchio di brave persone che di politica, ahinoi, non ci capiscono una sega nulla (anche perché son talmente irregimentati dal vertice che le poche doti che hanno non possono neppure esprimerle). In secondo luogo, e mi ricollego al discorso che si faceva sabato andando verso Pontedera: il compianto professor Tangheroni fu sicuramente un uomo di grandissimo spessore umano e intellettuale. Vorrei tuttavia ricordare a Vittu, forse all'epoca ancora un po' giovinotto, come lo schierarsi nelle liste di Forza Italia, appoggiato dai post fascisti di AN e dai democlericali, fosse all'epoca (e per me ancora oggi) motivo di enorme diffidenza politica, hai voglia di dì.
Se c'è una cosa che detesto sono le approssimazione, della serie "i politici son tutti uguali, rubano tutti", perché questo genere di affermazione - oltre a essere qualunquista - genera una cultura dell'a-politica, ancora prima che della fin troppo abusata anti-politica. Così come detesto le equazioni per cui "lui è del mio partito? lo voto a prescindere", che rappresenta una mistificazione del pensiero gramsciano. Tuttavia le scelte individuali pesano e hanno delle conseguenze (dovrebbero, in teoria): se negli anni Novanta eri schierato con Berlusconi, anche se eri la persona migliore sulla terra, per me eri politicamente una testa di cazzo, visto che appoggiavi la costruzione di un mostro democratico, fiancheggiato da una destra anti-costituzionale.


Tutto buono e tutto giusto. Però ci siamo puppati Fontanelli. E hai voglia di ragionà di destra anti-costituzionale, se poi voti uno come Fontanelli, che ha decuplicato la città, scacciato la gente dal centro storico e demolito il nostro sistema produttivo. Ma d'altronde la preoccupazione all'epoca era non essere associato a Berlusconi, perché ieri come oggi "una rosa è una rosa e una rosa è abberluscone", come da consolidata ossessione.
La cultura a-politica non è generata (solo) da affermazioni qualunquiste, ma dalla constatazione che non c'è nessuna meritocrazia nel sistema politico italiano, ma che l'unico criterio è la ricattabilità. Stop. Non sono tutti ladri, c'è anche qualche incompetente ogni tanto. Si ragionava di Marino. Marino è uno che non ruba e non è ricattabile. E infatti si vede che fine gli stanno facendo fare. Politicamente è incompetente oltretutto per cui non sa più come venirne fuori. Non c'è versi, sto paese è fondato su una mentalità iper-parassitaria, iper-statalista. La nostra classe politica e amministrativa, "lo Stato" come dicono quelli che ancora ci credono, è assetato di soldi e posti da spartirsi, come un tossicomane all'ultimo stadio. E' a-politica? No, è realismo, caro mio. E ogni tanto, una ventata di sano pragmatismo ci vuole. A me i grillini stanno sul culo perché sono tutti degli incompetenti, dal primo all'ultimo. Hanno portato in parlamento Stamina e i chip sottopelle, alla faccia del merito e delle idee nuovo.
E' l'indignismo il problema italiano, l'incapacità di ragionare sui fatti, di piegare le opinioni ai fatti e non vicecersa. E infatti ci siamo puppati Fontanelli, come sopra, pur di conservare la purezza, il bollino di Berlusconi-free. Perché Tangheroni non era "una brava persona". La su moglie, forse, era una brava persona. Tangheroni era uno ma di molto intelligente e capace, oltre che una brava persona. E invece (e tre) ci siamo puppati Fontanelli. E oggi la coerenza ossessivo-complulsiva di sta cippa la paghi con una città con le pezze al culo. Tutto pur di non dirci a-politici, che fa tanto gente disimpegnata e frivola.
PETRONI VATTENE

Torna a “PISA E PROVINCIA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti