GATTUSO AL MILAN

serie A, serie B, dilettanti, amatori, rugby, bocce, tappini ecc.
Avatar utente
lulliotravallio
Messaggi: 3828
Iscritto il: domenica 19 gennaio 2014, 18:30
Località: All'uscita di saint Cross in Fi-Pi-Li, con la carabona in mano

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da lulliotravallio » domenica 17 dicembre 2017, 15:24

Povero Reeno.
Non credo sia stato per ambizione o presunzione l'aver accettato il timone di una barca costruita male e lasciata sola in mezza alla tempesta, forse per troppo aziendalismo, fatto sta che il nostro eroe rischia
di fare la fine di Stramaccioni o di Mangia e di ritrovarsi a breve a capo di qualche squadra moldava o kazaka.
Nel calcio la litania dello sputare sangue, del veleno, della "garra" ormai vale zero.
Servono nozioni tattiche, serve capire come assemblare un gruppo di venti giocatori di cui diciassette di provenienza diversa, serve sapere come adattarsi diversamente ad ogni avversario, a come cambiare pelle in corsa, a come avere una manovra organica e fluida etc etc.
Credevo che Gattuso lo avesse capito questa estate, ma mi sbagliavo
"E se la città, dottor Gravina, le chiedesse di fa la fine di si pà..." ("Le domande mai fatte di Aldorzini" Strozzini Editore)

Avatar utente
lulliotravallio
Messaggi: 3828
Iscritto il: domenica 19 gennaio 2014, 18:30
Località: All'uscita di saint Cross in Fi-Pi-Li, con la carabona in mano

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da lulliotravallio » domenica 17 dicembre 2017, 16:56

Quarella ha scritto:L'unica fortuna di Gattuso è di essere subentrato per le partite dei playoff due anni fa.
Se doveva costruire dal nulla come è successo al suo predecessore in campionato, avrebbe già finito la sua carriera da un pezzo.
Guarda,
io sono uno di quelli che crede che lui potrebbe fare tranquillamente questo mestiere.
L'aver saputo gestire una stagione come quella di due anni fa, sbagliando il minimo in un contesto che era una bomba ad orologeria, mi da ragione.
Però per arrivare a certi livelli (che presumo sia la sua ambizione) serve qualcosa che a lui, che è partito mettendosi in situazioni "estreme" (Sion, Ofi, Zamparini e meravillioso) e dove era fondamentale la sua personalità, più che la sua "conoscenza", manca ancora.
La scelta di questa estate era perfetta: far crescere tanti ragazzi, e migliorare con loro, senza pressione e senza troppa luce addosso.
Invece dopo 4 mesi è tornato a dover fare il leader maximo, il condottiero, il conducador nonché parafulmine di una pseudosocietá che non si sa che è, con dei dirigenti che fanno ridere, e con una squadra di belle figurine che si vede hanno annusato l'aria che tira e non vedono l'ora di fare le valigie (mica siamo a Pisa!).
Rischia di bruciarsi e umanamente mi dispiace anche tanto...
"E se la città, dottor Gravina, le chiedesse di fa la fine di si pà..." ("Le domande mai fatte di Aldorzini" Strozzini Editore)

Avatar utente
claudio71
Messaggi: 1333
Iscritto il: sabato 11 luglio 2015, 15:55

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da claudio71 » domenica 17 dicembre 2017, 19:29

Comunque non so se questo può consolare easy ma ora si sente parlare del milandigattuso,quindi se lo fanno col grande e plurititolato Milan lo potevano fare anche con un pisino qualunque ;)
Bella mi' Pisa!

Avatar utente
Nickrivas
Messaggi: 1914
Iscritto il: lunedì 31 agosto 2015, 13:02

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da Nickrivas » domenica 17 dicembre 2017, 22:27

Comunque siete OT...il posto giusto è di là
alzati PISA adesso tocca a TE!

Avatar utente
easy
Messaggi: 4558
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 20:38

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da easy » lunedì 18 dicembre 2017, 11:08

claudio71 ha scritto:Comunque non so se questo può consolare easy ma ora si sente parlare del milandigattuso,quindi se lo fanno col grande e plurititolato Milan lo potevano fare anche con un pisino qualunque ;)
Se un giorno mai dovessi sentir dire il Pisadipazienza giuro m'ammazzo.

Avatar utente
SATOLLO
Messaggi: 12449
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 14:40

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da SATOLLO » lunedì 18 dicembre 2017, 11:49

pisadipazienza
caato 0
mi stà sur cazzo simob69

Avatar utente
claudio71
Messaggi: 1333
Iscritto il: sabato 11 luglio 2015, 15:55

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da claudio71 » sabato 23 dicembre 2017, 19:44

Rino ma chi te l'ha fatto fa!?Ma un t'era bastato tutto il casino di Pisa?ma un avevi voglia di un po tranquillita'?
Bella mi' Pisa!

Avatar utente
Nickrivas
Messaggi: 1914
Iscritto il: lunedì 31 agosto 2015, 13:02

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da Nickrivas » sabato 23 dicembre 2017, 20:15

Lui non è fatto per la tranquillità..e nel casino dà il meglio di sé...
Ma questa volta è dura...
Era meglio se avesse provato ad andare a Novara, faceva altri due/tre anni di esperienza e poi si avvicinava pian piano alla massima serie...
Andando alla primavera del Milan era scontato che prima o poi l'avessero "promosso", in situazioni forzate, con casini vari...a stagione già compromessa
Ed era scontato che avrebbe accettato..a prescindere
Ma lì non bastano le doti di trascinatore e compattatore dell'ambiente...
Rischia di bruciarsi ancora di più..e di perdere ancora più tempo senza "imparare" e fare esperienza...
alzati PISA adesso tocca a TE!

Avatar utente
Marsan 2.0
Messaggi: 7604
Iscritto il: giovedì 16 gennaio 2014, 15:04

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da Marsan 2.0 » domenica 24 dicembre 2017, 14:01

È duro pinato.
E un allenatore buono per la c.
Sta collezionando figure di xxxxx che, alla fine, pagherà.
In questo è davvero chioccone

Avatar utente
martino pisano
Messaggi: 2668
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 20:41

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da martino pisano » domenica 24 dicembre 2017, 21:07

A me sembra che sia troppo coinvolto anche personalmente . . . senza cioè quello stacco emotivo del professionista che riesce ad essere lucido anche nei momenti di difficoltà . . . lo vedo veramente in difficoltà . . .
Non può sempre piovere (cit.)

Avatar utente
Quarto podere
Messaggi: 3520
Iscritto il: mercoledì 28 ottobre 2015, 20:57

Re: GATTUSO AL MILAN

Messaggio da Quarto podere » mercoledì 27 dicembre 2017, 20:07

Sì oh, comunque a un certo punto bisogna anche riconoscere i propri limiti ed accettarsi per quello che si è.
E' anche questo un segno d'intelligenza.
Sennò allora ha ragione il mio sindaco sui calabresi :-)
"La vita è una metafora della vita" (Q.Podere)

Rispondi