coronavirus

argomenti liberi e off topic a volontà
Avatar utente
IVANO69
Messaggi: 8924
Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2017, 13:40

Re: coronavirus

Messaggio da IVANO69 » giovedì 31 dicembre 2020, 13:29

Easy, senza voler essere polemica, la Svezia va paragonata ad altri paesi simili alla Svezia, non all' Italia o alla Francia.
I paesi più vicini culturalmente, demograficamente e anche climaticamente hanno avuto loro si morti risibili rispetto alla Svezia
Mi riferisco a Danimarca Finlandia e Norvegia
La compensazione sai, è come il vento; che fa dimenticare chi ci arbitra

Avatar utente
IVANO69
Messaggi: 8924
Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2017, 13:40

Re: coronavirus

Messaggio da IVANO69 » giovedì 31 dicembre 2020, 13:48

Comunque gli equilibri in qualche modo sono cambiati, perché vedere la Germania che viaggia a più di 1000 decessi al giorno fa un po' impressione.
La compensazione sai, è come il vento; che fa dimenticare chi ci arbitra

Avatar utente
easy
Messaggi: 6581
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 20:38

Re: coronavirus

Messaggio da easy » giovedì 31 dicembre 2020, 16:04

IVANO69 ha scritto:
giovedì 31 dicembre 2020, 13:29
Easy, senza voler essere polemica, la Svezia va paragonata ad altri paesi simili alla Svezia, non all' Italia o alla Francia.
I paesi più vicini culturalmente, demograficamente e anche climaticamente hanno avuto loro si morti risibili rispetto alla Svezia
Mi riferisco a Danimarca Finlandia e Norvegia
L'avevo fatta come premessa difatti

Avatar utente
oldass
Messaggi: 4821
Iscritto il: lunedì 10 agosto 2015, 17:12

Re: coronavirus

Messaggio da oldass » venerdì 1 gennaio 2021, 12:45


Avatar utente
easy
Messaggi: 6581
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 20:38

Re: coronavirus

Messaggio da easy » sabato 2 gennaio 2021, 16:54

Bravo Oldass, sei un bel fenomeno.

Avatar utente
djakomo
Messaggi: 2301
Iscritto il: giovedì 16 gennaio 2014, 17:18

Re: coronavirus

Messaggio da djakomo » domenica 3 gennaio 2021, 0:21

Intanto il punto di partenza sono i dati. Perché il dramma di questa situazione è anche il modo con cui vengono forniti e gestiti i dati relativi a contagi, decessi, guariti. La parola dramma non è eccessiva, perché al mondo d'oggi la tempestività e l'incisività delle misure dipendono moltissimo dall'affidabilità e dalla velocità dei dati reperibili. Non costruisci strategie di contrasto senza 1) dati affidabili e aggiornati, 2) senza una struttura affidabile che sappia operare e intervenire ANCHE AL DI LA' della statura dei dirigenti politici.

Il dramma italiano è proprio qui. Non abbiamo una popolazione più incivile o menefreghista che altrove: questo è un mito su cui in particolare la sinistra si culla da una quarantina d'anni. Nè abbiamo un sistema sanitario peggiore che altrove, sebbene dilaniato da vent'anni di disincentivi e da una mostruosa sproporzione fra regione e regione. Ma secondo me il vero tarlo del sistema-Italia sta nei primi due punti. Per dire, per almeno tutto Marzo la regione Lombardia non è riuscita a fornire dati affidabili su contagi, tamponi e tracciamenti: hanno fatto un casino micidiale che ha impedito di mettere a punto qualsiasi strategia di contenimento. E a livello nazionale (scusate ma io ci ribadisco ogni volta) è INCONCEPIBILE che l'ISTAT non abbia dati di mortalità relativi agli ultimi due-tre mesi. Se non hai informazioni su quel che ti accade nel paese, cosa vuoi impostare? Ti rimane la disponibilità individuale, i (parzialmente stereotipati) buon cuore e arte di arrangiarsi dei cittadini... ma poi?
Non vorrei tornare alle metafore belliche... però visto che gli stati moderni nascono e si sviluppano per fare le guerre, allora mi viene da pensare che stiamo affrontando questo virus proprio come abbiamo affrontato la Seconda guerra mondiale: alla cazzo di cane, in ordine sparso, senza uno straccio di visione strategica. Pieni di gruppi politici economici discordanti, di gestori/gerarchi incompetenti. Non abbiamo una struttura statale sufficientemente capace a gestire la semplice amministrazione, figuriamoci se riesce in qualche modo a sopperire la scarsa capacità di guida politica.
Paragone con la Gran Bretagna. Anche loro si sono fatti trovare impreparati, anche peggio di noi. Esattamente com'erano impreparati nel 1939, al punto di essere sull'orlo del disastro completo. Però in UK c'è un apparato statale che noi possiamo solo sognarci: non solo per la snellezza, ma per l'efficacia. Loro i dati li sanno tirare fuori: ripeto, sul sito ONS ogni martedì mettono a disposizione DI TUTTI dati sul Covid, sulla popolazione, sull'economia con una chiarezza inconcepibile rispetto ai nostri siti dove per trovare le informazioni (se ci sono!) devi cercare nei meandri più remoti (lo sa bene chi ha dovuto cercare qualcosa sull'INPS o su IstanzeOnline...). E sanno in qualche modo riorganizzarsi studiando strategie che magari non saranno le migliori ma per lo meno esistono. Soprattutto, sanno sopperire alle carenze della politica. Hanno un vero buffone come Primo ministro ma la macchina statale riesce a tamponarlo: sono convinto che anche con un semplice Gordon Brown (non dico un Churchill, dico Gordon Brown) a quest'ora sarebbero stati incomparabilmente messi meglio di qualunque altro paese europeo, forse quanto la Germania.
Perché sarà pure vero che Johnson sta facendo scelte azzardate per dimostrare in modo propagandistico la bontà della Brexit... ma in ogni caso la differenza in estensione dei vaccini fra UK e Italia o Francia è comunqua imbarazzante. Sarà pure vero che ora il virus sta dilagando in Gran Bretagna... ma ricordiamoci che loro oggi, per dirne una, hanno fatto 420 tamponi. 420mila!! Il triplo che da noi: la percentuale di positività inglese è più bassa di quella italiana. Percui occhio anche a chi allude alla Gran Bretagna come a una specie di terra desolata che senza la protezione europea è destinata a dimezzarsi fra virus e recessioni.
Fine prima parte
Non potete pagarmi tanto poco quanto poco io possa lavorare (anonimo jugoslavo)

Avatar utente
djakomo
Messaggi: 2301
Iscritto il: giovedì 16 gennaio 2014, 17:18

Re: coronavirus

Messaggio da djakomo » domenica 3 gennaio 2021, 0:47

Seconda parte.
I dati poi dicono comunque tante cose. Intanto, su Worldometer io metto la lista in ordine di morti su milione di abitanti; e già così qualcosa balza agli occhi. L'incongruenza di alcuni paesi, che continua a farmi credere che l'unico vero numero serio siano le morti in eccesso più che le morti registrate "per Covid". E purtroppo è un numero che peggiora la situazione.
Perché in mancanza di indicazioni sicure, a me appare molto strana la tremenda mortalità del Belgio (e di San Marino, però sui micropaesi valgono discorsi diversi e non li metterei nella lista... non si può applicare la stessa fisica agli asteroidi come ai protoni). Tutti gli altri paesi sono ben più bassi, e mi pare irrealistico: o il Belgio mette veramente come morto per Covid anche chi si spara alla testa (come credo) oppure dà i dati contando le morti in eccesso (giusto, ma impossibile su base quotidiana). Per il resto si vedono alcune cose: la zona più colpita in Europa è quella mediterranea (Spagna, Francia, Italia, Croazia) e in modo particolare quella verso i Balcani (la Slovenia è messa drammaticamente, ma anche la Bosnia, la Macedonia, il Montenegro). In tutto questo il dato stranissimo è quello della Grecia, che andrebbe veramente studiato meglio.
Invece è straordinaria la zona scandinavo-baltica, con due eccezioni: Lituania e Svezia. La Lituania paga secondo me la vicinanza alla Polonia (messa maluccio, così come le adiacenti Repubblica Ceca e Ungheria). La Svezia però testimonia il fallimento del modello "freghiamocene e lasciamo i cittadini autoregolarsi". Sono d'accordo con Easy che - così come verso l'UK - ci sia da parte dei nostri media un atteggiamento intellettualmente poco onesto: però il paragone con la Danimarca o la Finlandia è impietoso. Per caratteristiche varie (minor densità abitativa, gente più autodisciplinata, traffici e scambi col mondo molto meno intensi, qualità dell'aria migliore, minor contatti anziani-giovani) quella zona è la meno attaccabile dal virus eppure la Svezia è riuscita ad entrare nella top 10 dei paesi europei messi peggio. A molti spiacerà ammetterlo, ma in mancanza di vaccino il congelamento più o meno parziale della vita comune è stata l'unica strada che ha in qualche modo pagato. Paragonare Italia e Svezia non ha senso: paragonare Italia e Grecia oppure Svezia e Danimarca sì. E la Danimarca è un paese che ha preso talmente sul serio la questione che ha somministrato 9 milioni di tamponi ai suoi 6 milioni di cittadini: una quantità impressionante, e i risultati lo dimostrano.
Purtroppo la Svezia è diventato il mito per molti minimizzatori (se non addirittura negazionisti) che ne millantano o ne hanno millantato le gesta usando dati falsi o parziali. Verso fine Novembre il gestore di un bar qua a Trieste intratteneva me e un altro signore dicendo come l'unico paese senza lockdown aveva dati di contagio più bassi di tutti: ecco, ma come fai a dire cose del genere? Ci credi davvero o volutamente distorci le cose? Sai leggere i numeri e decidi di fregartene, o non hai la minima capacità di intendere le cifre? Purtroppo ci sono troppi di questi cialtroni a giro... non voglio giustificare gli idioti speculari che invece ne esaltano le disfunzioni, però perlomeno questi ultimi recano molti meno danni di coloro che invocano la libertà di non mettersi una cazzo di mascherina o di potersi fare gli aperitivini tutti insieme.
Percui Easy, io ti capisco... però rassegnamoci perché modelli alternativi efficaci non ce n'erano. Se ricordi, anch'io concordavo ad Aprile che forse sarebbe stato meglio un sistema di differenziazione zonale rispetto a una lockdown nazionale... ora dopo aver visto regioni che trattengono i dati per qualche giorno per evitare che al venerdì ti cambino colore, comincio a pensare che senza una macchina statale efficiente sul territorio l'unica sia una decisione drastica dall'alto.
Mi pesa eonormemente constatarlo. Ed è' un fallimento, colossale. Ma con un paese come il nostro non saprei cosa sarebbe stato meglio
Non potete pagarmi tanto poco quanto poco io possa lavorare (anonimo jugoslavo)

Avatar utente
oldass
Messaggi: 4821
Iscritto il: lunedì 10 agosto 2015, 17:12

Re: coronavirus

Messaggio da oldass » domenica 3 gennaio 2021, 8:59

easy ha scritto:
sabato 2 gennaio 2021, 16:54
Bravo Oldass, sei un bel fenomeno.
...grazie isi...è veramente un piacere discutere con te...ora, cosa c'è che non ti va bene ??...mi sono limitato a mettere il link ad un "cartoon" di un artista molto quotato, andato in onda su una TV di livello nazionale, in una trasmissione di successo, che rappresenta in 4 minuti in maniera ironica, cinica ma estremamente efficace la situazione attuale...e che so per certo aver riscosso grande consenso...
...non ti garba ??...benissimo, non c'è problema...ma che ti dia noia vederlo pubblicato su uno spazio pluralista, mi fa penza' che oltre al modo di ragiona' "o dammi ragione o scendi", tu sia portato a vole' tappa' la bocca a chi non la penza come te...ma non mi stupisce più di tanto...
...e ti posso assicura' che ho provato molta empatia per i problemi di lavoro che ti ha creato questo casino...e continuo a spera', sinceramente, che tu li possa risolvere...

Avatar utente
easy
Messaggi: 6581
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 20:38

Re: coronavirus

Messaggio da easy » domenica 3 gennaio 2021, 9:18

Cioè siamo qua a fare dei discorsi, più o meno seri, a scambiarsi opinioni, non che possiamo cambiare niente ma almeno giusto per confrontarsi, e te sbatti le palle in faccia alla gente in questo modo? Chiudendo te, e non io, con un post del genere, a qualsiasi dialogo e al confronto. È cosi e basta. Bel modo di pensare. Del resto lo fai sempre per i Corrado, lo fai per i governi, ti immagino capo chino e obbediente anche sul lavoro e nella società. Come dentro a un gregge. Stacci te e quell'altro fenomeno pensare alla prossima, nel gregge.

Avatar utente
oldass
Messaggi: 4821
Iscritto il: lunedì 10 agosto 2015, 17:12

Re: coronavirus

Messaggio da oldass » domenica 3 gennaio 2021, 9:40

...te sei uno che dialoga ??...si, se ti danno ragione...non voglio penza' che tu sia uno dei tanti fenomeni che sono sempre e cmq "contro", così 'unzi sbaglia mai...che son tutte peore e l'unico furbo sei te...capita a tutto, ogni tanto, d'ave' avuto torto...
...sei sostenitore del "teniamo aperto", facciamo girare la ghente liberamente, ma le ghente non deve avere responsabilità, ci mancherebbe...e allora quale sarebbe la tua soluzione ??...brodosina con tanto pane...ci manca solo che tu sia anche no vax e s'è fatto bingo...

...io non avrei mai pensato che la 2° ondata avrebbe provocato questo casino...pensavo che ci si sarebbe potuti convive' tranquillamente con la tracciatura e magari isolando poche zone in caso di focolaio...va bene, in Italia siamo cialtroni, il governo poi 'un se ne parla nemmeno, ma poi vedo che anche negli altri paesi europei, quelli bravi e organizzati, fanno lockdown (peraltro, in Italia, molto annacquato) a tutto spiano, e allora forse è la prova che non c'è alternativa...ma forse hai ragione te, io, come tutte le peore, vedo quello che il grande fratello mi fa vedere...te, come i pochi liberi eletti, vedi cose che noi non si vede...bon per te...

Avatar utente
easy
Messaggi: 6581
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 20:38

Re: coronavirus

Messaggio da easy » domenica 3 gennaio 2021, 11:13

Ma chi stracazzo mai ha scritto o detto teniamo tutto aperto? Io? Trovami dove l'ho scritto e ti chiedo scusa. Te lo ridico e te lo ripeto, io questo governo l'ho pure votato, cioè ho votato m5S come da 8 anni a sta parte, poi di necessità virtù alleanza con la lega (che da omo di destra mi fa vomitare) e poi peggio ancora col pd e soprattutto quei delinquenti di iv, quindi non ne faccio una questione politica, ma oggettivamente se per la prima ondata c'è poco da rimproverare a questo esecutivo, sia in ambito sanitario ma anche socio-economico, per la seconda invece ce ne sarebbe da dirne tante. Ma tante eh. Te invece chiudi il discorso con una barzelletta e allora cosa parliamo a fare? Tieniti le tue convinzioni ci mancherebbe ma non mi liquidare come si fa con gli idioti perché non va bene. Per tua informazione non sono no vax, né negazionista, né crede alle scie chimiche, provo semplicemente a ragionare con la mia testa, se Corrado dice o fa una cazzata boh mi viene di dire ha fatto una cazzata non sto a pensare eh ma senza di lui sinsta altri 30 anni senza pallone, così come se la fa o la dice Conte, o il Papa o Gesù, cioè veramente Oldass?

Rispondi